Spazio Sociale
Web Hosting

  •  WELFARE
     04/11/2011
    Ambito di San Severo, ’Tempi e Spazi’ per conciliare vita-lavoro
    Sono iniziati gli incontri tra soggetti pubblici e privati per definire il Piano Territoriale
    Ambito di San Severo,  ’Tempi e Spazi’ per conciliare vita-lavoro

    Migliorare la qualità urbana, garantire la 'fruibilità temporale' dell'Ambito e dei suoi Paesi a tutti i soggetti, migliorare il sistema della mobilità, sperimentare nuove formule di organizzazione del tempo orientate alla conciliazione vita-lavoro e all'equa distribuzione del lavoro di cura tra i sessi. Questi alcuni degli obiettivi che l'Ambito Territoriale Alto Tavoliere – composto dai comuni di San Severo (ente capofila) Apricena, Chieuti, Lesina, Poggio Imperiale, Torremaggiore, San Paolo Civitate, San Severo, Serracapriola – si pone di raggiungere attraverso il Piano dei Tempi e degli Spazi. La realizzazione del Piano, infatti, prevede una concertazione tra soggetti pubblici e privati per la realizzazione di iniziative che contribuiscano a migliorare la qualità della vita e a promuovere il graduale coordinamento dei servizi al cittadino.

    Per questo, l'Ambito di San Severo ha organizzato una serie di incontri in tutto il territorio. Per favorire la partecipazione dei genitori, a tutti gli incontri sono stati previsti momenti ludo-didattici per i bambini. Il Piano Territoriale dei Tempi e degli Spazi, che sarà istituito entro la fine di marzo, avrà il compito di dare risposte alle continue e mutevoli trasformazioni sociali, economiche e fisiche dei Comuni. L'obiettivo centrale del Piano, dunque, sarà di riuscire a coordinare, armonizzare, mettere in relazione i tempi sociali e quelli individuali, gli orari di lavoro per il mercato e quelli dell'organizzazione familiare, il tempo della cura (di sé e degli altri), gli orari della scuola e quelli del tempo libero affinché possa realmente aumentare la qualità della vita individuale e comunitaria.

    “Si tratta di un intervento sperimentale integrato per migliorare la qualità urbana, garantire la 'fruibilità temporale' di tutti i comuni dell'Ambito a tutti i soggetti, migliorare il sistema della mobilità, sperimentare nuove formule di organizzazione del tempo orientate alla conciliazione vita– lavoro e all'equa distribuzione del lavoro di cura tra i sessi – ha detto Elena Gentile, assessore al Welfare della Regione Puglia - . Sono 28 gli Ambiti, sui 45 presenti in Puglia, attualmente impegnati nella redazione di tali Piani: una grande officina intenta a ridisegnare dal basso la fruizione dei tempi e degli spazi pubblici”.

    Introdotto in Puglia dalla Legge Regionale 7 del 21 marzo 2007 'Norme per le politiche di genere e i servizi di conciliazione vita-lavoro in Puglia', Il piano territoriale dei tempi e degli spazi è uno strumento di indirizzo strategico per dare risposte concrete ai bisogni di conciliazione di vita lavoro espressi dalle famiglie. La pianificazione generale viene curata a livello di Ambito territoriale perché è qui che si deposita la conoscenza degli ostacoli che rendono più complessa la gestione famigliare, si realizza il coordinamento e l'amministrazione degli orari delle città ed è qui che si possono sperimentare nuove forme di tempi e spazi di fruizione dei servizi.

    Comune di San Severo











  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon