Spazio Sociale
Web Hosting

  •  MINORI
     15/11/2011
    Foggia, ‘S.O.S. Bambino’ per favorire l’adozione internazionale
    L’associazione accompagna le coppie di aspiranti genitori nel percorso adottivo
    Foggia, ‘S.O.S. Bambino’ per  favorire l’adozione internazionale

    di Emiliano Moccia

    Un ponte che avvicina le coppie di aspiranti genitori ai minori orfani o in stato di abbandono che possono essere adottati. S.O.S Bambino è un'associazione che opera nel campo della tutela dell'infanzia in difficoltà. Il suo obiettivo è proprio quello di sostenere gli aspiranti genitori in possesso del decreto di idoneità all'adozione internazionale rilasciato dal Tribunale competente. Ed il tema dell'adozione nazionale ed internazionale è stato al centro di un importante convegno promosso dalla Camera Minorile di Capitanata.

    Dalla dichiarazione di disponibilità all'idoneità passa circa un anno; e dal momento in cui ci si rivolge ad un Ente autorizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri al completamento dell'iter trascorrono almeno altri due anni. L'attesa, dunque, dura circa tre anni. Anni di viaggi, incontri, colloqui, preparazione di documenti.

    Al momento S.O.S Bambino sta seguendo 50 famiglie che aspirano all'adozione e mediamente, ogni anno, sono circa una ventina i nuclei familiari che concretizzano il loro progetto adottivo . Un percorso lungo, impegnativo, che spesso incontra non poche difficoltà. Anche per chi vuole effettuare un'adozione nazionale.

    Spazio Sociale ha incontrato Egles Loreta Bozzo, Presidente SOS Bambino, Ciro Favatà, direttore S.O.S. Bambino Foggia, Rosa Anna Depalo, Presidente del Tribunale per Minorenni di Bari.

    S.O.S. Bambino

    Camera Minorile di Capitanata









  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon