Spazio Sociale
Web Hosting

  •  AMBIENTE
     25/10/2016
    Festa della Montagna, in 500 tra appassionati e Soci della Sezione CAI Foggia
    Raccolti anche oltre 2mila euro per le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso
    Festa della Montagna, in 500 tra appassionati e Soci della Sezione CAI Foggia

    Si è conclusa con successo l’edizione 2016 del tradizionale appuntamento con la 'Festa della Montagna', l’Open Day voluto ed organizzato annualmente dal Club Alpino Italiano di Foggia per promuovere e valorizzare il patrimonio ambientale e naturalistico, ancora purtroppo poco conosciuto, dei Monti Dauni. L’edizione di quest’anno, ricca e articolata, è partita da una visita al caratteristico borgo di Motta Montecorvino e alla plurisecolare quercia di San Luca, seguita da una passeggiata tra i colori autunnali del bosco che circonda il borgo e che ha portato i numerosi partecipanti nella piazza di Volturara Appula. Il piccolo comune dei Monti Dauni è diventato per l’occasione festoso e fittamente popolato per la pacifica invasione di 500 tra appassionati della Montagna e dell’ambiente e Soci della Sezione CAI Foggia. Grande e gioiosa la presenza dei bambini che hanno trovato ampi spazi, in cui giocare liberamente e partecipare all’atmosfera di festa.

     

    Straordinaria l’organizzazione della squadra dei Soci CAI, supportata dalla Protezione Civile locale 'Vultur' e coadiuvata dalle cuoche del Comitato Feste, che hanno rifocillato oltre 500 partecipanti, con cicatelli e fagioli fatti a mano dalle donne del paese, carne alla brace, verdure, dolci e bevande. Dopo il pranzo la giornata è stata rallegrata e vivacizzata dal gruppo Ethnos di Lucera, che ha saputo coinvolgere i presenti di tutte le età con i ritmi trascinanti e irresistibili della musica popolare, tra tamburriate e tarantelle, napoletane e garganiche. “Questa edizione della Festa della montagna, oltre a far conoscere le attività del CAI e avvicinare le persone interessate ai valori dell’ambiente montano – spiega il Presidente dell’associazione, Ferdinando Lelario - devolverà i fondi raccolti, oltre 2mila euro, alle popolazioni colpite dal sisma dell’Italia centrale dello scorso 24 agosto, per il tramite della locale sezione CAI. Abbiamo così dato uno scopo più alto alla straordinaria partecipazione registrata in questa edizione, contrassegnata dal calore e dall’accoglienza degli abitanti della suggestiva Volturara Appula”.

     









  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon