Spazio Sociale
Web Hosting

  •  DIRITTI
     09/11/2017
    Foggia, ’@ttivi e sicuri’ per la cultura della legalità e la lotta al bullismo
    Al via il progetto promosso dall’Amministrazione Comunale che coinvolge Istituti Scolastici primari e secondari di primo grado
    Foggia, ’@ttivi e sicuri’ per la cultura della legalità e la lotta al bullismo

    “Come accaduto lo scorso anno, l'Aula consiliare di Palazzo di Città si è trasformata nel teatro della meravigliosa partecipazione di studenti ed istituti scolastici ad un progetto in cui l'Amministrazione comunale crede fortemente. L'educazione alla legalità, la lotta ad ogni forma di bullismo sono infatti elementi decisivi per la costruzione di cittadini responsabili e per accompagnarli a combattere, innanzitutto tra i banchi di scuola, ogni forma di illegalità”. È il commento degli assessori comunali con delega alla Polizia Municipale e alla Pubblica Istruzione, Claudio Amorese e Claudia Lioia, alla presentazione, avvenuta ieri mattina nella Sala consiliare del Comune di Foggia, della seconda edizione del progetto ‘@ttivi e sicuri', finalizzato alla promozione dell'educazione alla legalità nelle scuole cittadine.

     

    L'iniziativa, promossa dell'Assessorato alla Polizia Municipale e Sicurezza e realizzata dalla Polizia Locale di Foggia, con la preziosa collaborazione di Città Educativa e del Servizio Pubblica Istruzione del Comune di Foggia, come lo scorso Anno Scolastico ha fatto registrare l'adesione di tutti gli Istituti Scolastici primari e secondari di primo grado della città e si è articola in due partizioni, interamente ideate dal Maggiore Paolo Frattulino e dal Maresciallo Severina Cavalli. La prima, indirizzata alla scuola primaria, avente ad oggetto la cultura del rispetto delle regole della circolazione stradale, è denominata ‘Sicuramente-Insieme'. La seconda, dal titolo ‘Bullo ti annullo' è rivolta alle scuole secondarie di primo grado e si propone di trattare con metodologie innovative il fenomeno del bullismo e del ‘cyber bullismo'. Gli incontri didattici con studenti, genitori e docenti verranno tenuti da personale della Polizia Locale di Foggia. Il Comune di Foggia si è avvalso inoltre della collaborazione di associazioni e compagnie teatrali per l'approfondimento delle delicate tematiche trattate.

     

    “La straordinaria partecipazione di questa mattina è la testimonianza di una sensibilità vera e diffusa rispetto ai temi della legalità – dichiara l'assessore Claudio Amorese –. Siamo orgogliosi di aver replicato anche quest'anno un progetto che ha già ottenuto un grande successo con la sua prima edizione, con evidenti risultati sia in termini di segnalazioni sia di interventi, in particolare per atti di bullismo. Vogliamo che il concetto di legalità non sia soltanto un proclama, una frase retorica, ma viva dentro le esperienze quotidiane, innanzitutto nei luoghi in cui la coscienza civica dei nostri ragazzi si forma. La loro attenzione e la loro passione ci dimostrano che siamo sulla strada giusta e che investire sulla cultura dei più piccoli è il più efficace strumento per far crescere l'intera nostra comunità”.

     

    “Produrre cultura della legalità nelle scuole è il primo passo per prosciugare ogni forma di devianza. È in quest'ottica che il progetto è stato pensato e sviluppato, coinvolgendo sia l'assessorato alla Polizia Locale sia quello alla Pubblica Istruzione – sottolinea l'assessore Claudia Lioia –. Dentro questo percorso virtuoso si inserisce la campagna di informazione e di sensibilizzazione contro il bullismo, soprattutto quello che si sviluppa con l'ausilio delle più moderne tecnologie e si nutre delle opportunità offerte dall'uso degli smartphone, che appare, come ci raccontano anche le cronache, particolarmente pericoloso. Assieme al mondo della scuola intendiamo dunque costruire un presidio che abbia come prime sentinelle i nostri ragazzi, di cui siamo profondamente orgogliosi”.









  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon