Spazio Sociale
Web Hosting

  •  DIRITTI
     07/03/2018
    Cerignola, intitolato a Baldina Di Vittorio l’asilo nido del quartiere Torricelli
    Domani la cerimonia in ricordo della figlia di Giuseppe Di Vittorio promossa dall’Amministrazione Comunale
    Cerignola, intitolato a Baldina Di Vittorio l’asilo nido del quartiere Torricelli

    L'asilo nido del quartiere Torricelli di Cerignola sarà intitolato a Baldina Di Vittorio, fondatrice dell'associazione Casa Di Vittorio. L'iniziativa è stata promossa dall'Amministrazione comunale su precisa volontà del sindaco Franco Metta, espressa pubblicamente in occasione della commemorazione in Senato della figura della figlia di Giuseppe Di Vittorio. La cerimonia d'intitolazione dell'asilo nido è in programma domani, 8 marzo, alle ore 12.30 in via Torricelli. Oltre al sindaco Metta, interverranno la figlia di Baldina, Silvia Berti, e il vice sindaco e assessore comunali alle Politiche sociali Rino Pezzano. Nel corso della manifestazione sarà data lettura del messaggio fatto recapitare per l'occasione dalla ministro dell'Istruzione, l'Università e la Ricerca Valeria Fedeli.

     

    La coincidenza dell'intitolazione con la Giornata Internazionale della donna ha stimolato Casa Di Vittorio ad organizzare, l'evento Omaggio alle donne che han fatto Cerignola, ideato dalla direttrice dell'associazione Giovanna Zunino, in programma alle 16.30 nella Sala Mascagni del Teatro Mercadante. La voce narrante di Marcello Colopi, che ha curato l'adattamento teatrale, restituirà testimonianze delle vite di Baldina Di Vittorio, Rosa Errico e Carolina Morra, rispettivamente madre e moglie di Peppino Di Vittorio, Carmen Trobia, prima pastora valdese e fondatrice del maglificio aperto negli anni 60 per promuovere l'emancipazione delle donne del popolo, Maria Conte, prima cerignolana a laurearsi, Carmelina Panìco, bracciante e dirigente della CGIL e del PCI, Rossella Rinaldi, assessore alla Cultura del Comune di Cerignola, le benefattrici Marianna Manfredi (terreni agrario) e Annamaria Rossi, che donarono l'una i terreni sui cui sorge oggi l'Istituto agrario Pavoncelli e l'altra l'immobile destinato all'Opera Pia Monte Fornari, e il gruppo di donne pacifiste cerignolane, che nel 1917 promossero i moti spontanei di protesta contro la guerra. La narrazione sarà intervallata da testimonianze dirette, note biografiche curate dai ragazzi che svolgono il servizio civile presso Casa Di Vittorio e musiche composte ed eseguite da Antonio Piacentino.









  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon