Spazio Sociale
Web Hosting

  •  FAMIGLIA
     19/07/2018
    San Severo, ecco il Centro d’ascolto per le famiglie ’Mano per mano’
    La struttura in via Ponchielli attivata dal Comune offrirà sostegno alla famiglia e alla genitorialità
    San Severo, ecco il Centro d’ascolto per le famiglie ’Mano per mano’

    Si è svolta lunedì scorso presso il centro 'Peppino Impastato', in via Ponchielli, l’inaugurazione del centro di Ascolto per le Famiglie 'Mano per mano' di San Severo. “Un risultato importante – dichiara il sindaco Francesco Miglio - che si aggiunge alla lunga fila di servizi che in questi anni si sono attivati con la programmazione sociale di ambito. Dopo la gara di aggiudicazione avviamo un luogo per il sostegno alla genitorialità che offrirà servizi diversi e flessibili, in una logica di rete e di potenziamento dei servizi esistenti (sistema dell’istruzione e della formazione, servizi sanitari, servizi socio-assistenziali), e che in maniera specifica si occuperà di promuovere il benessere dell’intero nucleo familiare, sostenendo la coppia, il nucleo familiare e ogni singolo componente nella fase del ciclo vita, facilitando la formazione di un’identità genitoriale, finalizzata ad una scelta consapevole e responsabile della maternità e della paternità; favorendo la capacità dei genitori di relazionarsi con gli altri e con l’ambiente circostante; stimolando la capacità di organizzazione e l’autonomia di ognuno, nonché l’elaborazione e la conduzione di propri progetti di vita in armonia con il proprio ruolo genitoriale”.

     

    Tra le prestazioni del servizio di sostegno alla famiglia e alla genitorialità che verranno offerte, citiamo: i percorsi d’orientamento e d’informazione per genitori con figli minori; le consulenze specialistiche (socio-psico-pedagogiche) a genitori, coppie, minori e adolescenti; il potenziamento e la valorizzazione dei servizi offerti dai Consultori Familiari e dei centri per la famiglia (ex l. n. 285/1997); l’organizzazione e la promozione di sportelli per il sostegno alla relazione genitori/figli; il sostegno e l’assistenza agli insegnanti nella programmazione delle attività scolastiche extra-curriculari; l’assistenza psico-sociale ed ascolto rivolto alle giovani coppie e a neo-genitori, in ambiti d’intervento diversi da quelli sanitari; i corsi di preparazione alla nascita e alla fase post-parto; l’attività d’informazione e di prevenzione alle malattie sessualmente trasmesse e alle patologie genetiche; le attività di prevenzione e le azioni di informazione e sensibilizzazione in ambito scolastico. Il servizio sarà curato da un’équipe integrata di professionalità che, secondo le rispettive competenze, deve comprenderà lo psicologo, il pedagogista, l’educatore professionale e l’assistente sociale, per garantire un adeguato supporto all'utenza.

     

    Durante la serata è stato presentato il piano strategico con cui il Centro di Ascolto si impegnerà ad essere nei prossimi mesi un luogo essenziale per costruire strategie educative e sostegno alle famiglie ma anche per avere informazioni e accesso alle possibilità e ai programmi esistenti. Per porre attenzione ai temi di una corretta crescita dei minori che trovano nella famiglia il primo luogo di formazione e di acquisizione di comportamenti e personalità. E perciò importante sostenere le famiglie, metterle in rete con le altre agenzie educative, per costruire modelli sani e corretti, per costruire le giuste strategie d'intervento. "Continuiamo a lavorare per costruire un grande piano di azione delle politiche sociali che mettano al centro le persone, i loro bisogni, attivando strumenti di risposta e interventi concreti per migliorare la qualità della vita del nostro territorio" conclude il sindaco.









  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon