Spazio Sociale
Web Hosting

  •  WELFARE
     06/11/2019
    ’Inps per tutti’, a Bari il progetto per l’integrazione sociale e il sostegno al reddito
    Obiettivo: intercettare tutti quei soggetti in difficoltà economica che potrebbero aver diritto alle misure
    ’Inps per tutti’, a Bari il progetto per l’integrazione sociale e il sostegno al reddito

    L'Istituto nazionale della previdenza sociale scende in campo con il nuovo progetto 'INPS per tutti' per favorire la trasparenza nelle prestazioni a sostegno del reddito. L’iniziativa è rivolta in particolar modo a tutti quei soggetti in difficoltà economica e sociale, al fine di far conoscere i sussidi di sostegno del reddito ai quali potrebbero avere diritto. Infatti, capito spesso che molti contribuenti, pur avendo diritto a alcuni sostegni economici non ne fanno richiesta per poca informazione e conoscenza della materia. L’idea del progetto è proprio quella di rendere più accessibili e, dunque, effettive, concrete ed esigibili tutte le prestazioni cui gli utenti abbiano diritto.

     

    L’iniziativa, infatti, è rivolta alle fasce più deboli della popolazione, come:

    • persone in stato di povertà assoluta, senzatetto o senza fissa dimora;
    • abitanti di Comuni distanti dagli uffici dell’INPS;
    • utenti non consapevoli dei propri diritti.

    Il primo progetto che viene attuato nell’ambito di “INPS per tutti” interessa, in particolare, le realtà cittadine metropolitane. Le città di Roma, Milano, Napoli, Bologna, Torino e Bari si sono già attivate predisponendo degli info point per l’avvio del progetto a partire da ottobre.

    Per il Comune di Bari:

    • Segretariato sociale del Comune di Bari, sito in piazza Chiurlia n. 21 (apertura lunedì dalle 9 alle 13);
    • Centro di accoglienza per senza dimora 'Don Vito Diana', sito in via Curzio dei Mille n. 74, per contatti: telefono: 370/1422428.

     

    I potenziali beneficiari RdC o di altre prestazioni assistenziali, dunque, saranno intercettati direttamente nei luoghi in cui tipicamente sono soliti ritrovarsi. In tali luoghi, verranno allestiti unità mobili e/o gazebo con la presenza del personale preposto. Questi ultimi, forniranno tutte le informazioni e guideranno i bisognosi nella ricerca di eventuali benefici economici spettanti, grazie all’aiuto anche di un apposito questionario.

    Il questionario sarà mirato, in particolare, a conoscere l’esistenza del diritto alle seguenti prestazioni:

    • Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza;
    • assegno familiare dei Comuni;
    • assegno di maternità dei Comuni;
    • Bonus Bebè;
    • premio alla nascita;
    • bonus asilo nido;
    • NASpI
    • assegno sociale;
    • invalidità civile.








  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non č presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non č presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non č presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon