Spazio Sociale
Web Hosting

  •  WELFARE
     18/11/2019
    ’Sportivamente’, la finale del torneo di calcetto in carcere la vince il volontariato
    Si è conclusa la manifestazione sportiva che ha coinvolto in questi mesi i detenuti delle diverse sezioni
    ’Sportivamente’, la finale del torneo di calcetto in carcere la vince il volontariato

    Si è conclusa, non senza commozione, l’edizione 2019 del torneo 'Sportivamente', il torneo organizzato dal volontario Luigi Talienti che, negli scorsi mesi, ha visto sfidarsi in campo le squadre delle diverse Sezioni dell’istituto penitenziario foggiano. Nel campo della Casa Circondariale di Foggia si sono contese la finale la Squadra del Vecchio Complesso – risultata vincitrice – e quella della sezione Reclusione. “Il risultato è stato in bilico fino all’ultimo momento – spiega l’organizzatore Luigi Talienti – ed è stata una partita avvincente, anche grazie al tifo da stadio degli spettatori ristretti, sugli spalti. Erano presenti una delegazione dell’ACSI, che ha compartecipato alla premiazione finale insieme con l’Amministrazione Comunale; l’assessore comunale all’Istruzione, Claudia Lioia; il preposto del Garante dei Detenuti per Foggia, Antonio Vannella e il volontario Rocco Scotellaro. A loro, così come alla Direzione, al Corpo di Polizia Penitenziaria e all’Area Educativa vanno i miei più sentiti ringraziamenti per il supporto a un’iniziativa che, ormai da nove anni, organizzo con il cuore. Quest’anno abbiamo cercato di garantire continuità anche nei mesi estivi e questa scelta è stata particolarmente apprezzata da tutti i partecipanti”.

     

    Al termine della sfida sono state premiate le squadre finaliste con coppe e tutti i partecipanti con medaglie. Non solo. Un riconoscimento è stato consegnato anche ai 'giocatori veterani' che hanno partecipato a tutte le otto edizioni della manifestazione e alle nuove leve, rivelazioni dell’ultimo torneo. “L’ACSI – evidenzia Talienti - ha rilevato l’alto tasso tecnico dei giocatori delle squadre finaliste, in questa come nelle precedenti partite. In particolare, un plauso va all’arbitro Francesco La Gatta, sempre presente e a Stefano di ‘moda per due’, che ha donato un pallone da calcio professionistico. Il CSV Foggia è sempre al nostro fianco, in tutte le iniziative che coinvolgono il volontariato. Insomma, ciascuno ha donato qualcosa per la buona riuscita della manifestazione ed è questa la cosa più bella e importante, un modello per tutti”.

     

    L’appuntamento, dopo 37 partite e mesi di sfide, è per l’edizione 2020: una promessa strappata dai detenuti a Talienti con un caloroso applauso. Una dimostrazione tangibile di come la pratica sportiva possa avere un’alta funzione rieducativa e di come il volontariato, quotidiano e silenzioso, riesca a regalare un sorriso anche nei momenti più bui dell’esistenza.









  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon