Spazio Sociale
Web Hosting

  •  WELFARE
     28/11/2019
    Regione Puglia, presentato il nuovo Osservatorio per la comunicazione di genere
    Il perdurare di fenomeni discriminatori contro le donne ha spinto alla rinascita dello strumento
    Regione Puglia, presentato il nuovo Osservatorio per la comunicazione di genere

    "A fronte di un numero sempre maggiore di donne laureate e pronte a prendere la propria vita nelle loro mani ecco che gli italiani oppongono un sentire comune che appartiene alle  categorie dell'800, abitato da pregiudizi che addebitano alla donna la responsabilità della violenza subita: quasi il 40% della popolazione ritiene infatti che una donna  sia in grado di sottrarsi ad un rapporto sessuale se davvero non lo vuole. Il 23,9% pensa che le donne possano provocare la violenza con il loro odo di vestire. Il 15,1%, inoltre è dell'opinione che una donna che subisce violenza  quando è ubriaca o  sotto l'effetto di droghe sia almeno in parte responsabile". E' con queste parole che la presidente del Corecom Puglia, Lorena Saracino, questa mattina a Bari, presso la sede della Regione Puglia, ha presentato l'Osservatorio sulla comunicazione di genere e sulle pari opportunità.



    Istituito in forma sperimentale nel 2011, l'Osservatorio aveva come finalità principale l'attuazione della L.R.7/2007 (la legge sulle pari opportunità) rispetto ad alcune tematiche relative alla sfera della comunicazione e del contrasto al rafforzamento dilagante degli stereotipi di genere. Ed oggi, il perdurare di fenomeni discriminatori che acuiscono le disparità fra i generi, ha reso necessario riproporre in una nuova veste, ampliata nelle sue funzioni, un Osservatorio che, partendo dalla comunicazione di genere si occupi anche delle politiche e delle strategie regionali di promozione delle pari opportunità. La rinascita dell'osservatorio è sancita dal Protocollo di Intesa fra Regione Puglia e Corecom Puglia, sottoscritto recentemente  dalle 2 istituzioni e che vede il coinvolgimento di 2 strutture regionali, le pari opportunità e la comunicazione istituzionale, che hanno competenza in materia. 

     

    L'Osservatorio persegue il meta-obiettivo di innalzare le conoscenze e competenze rispetto:
    • al tema della comunicazione di genere;
    • alla rappresentazione della donna sui media;
    • alla promozione dell'eguaglianza attraverso nuovi approcci educativi e culturali che agiscono sul sentire collettivo e sulla destrutturazione degli stereotipi rispetto al lavoro di cura e alle responsabilità familiari;
    • alla promozione di percorsi educativi e formativi in settori prevalentemente appannaggio maschile che possano garantire alle donne migliori sbocchi professionali e di carriera.



    L'Osservatorio, nella sua nuova proposizione, sarà il luogo deputato alla promozione di un set di iniziative, più o meno sperimentali, su cui Regione Puglia si misura da tempo per attuare la parità di genere e a cui l'Osservatorio potrà dare grande impulso.
    Le tre macrolinee riguardano:
    1) La Comunicazione di genere 
    2) La promozione delle discipline STEM
    3) La promozione e diffusione di strumenti per implementare la conciliazione vita lavoro nelle imprese

     

    La prima iniziativa, curata dal Corecom Puglia, vedrà la luce a gennaio 2020 e consiste in una ricerca sulla rappresentazione dell'immagine femminile nella pubblicità.
    La ricerca prenderà in esame la programmazione di 10 emittenti televisive regionali  con il focus su 2 aspetti: l'uso del corpo femminile e il ruolo della donna.
    La ricerca sarà affidata all'Università di Bari, Dipartimento Formazione,  Psicologia, Comunicazione. Nell'espletamento delle sue funzioni, l'Osservatorio potrà avvalersi delle università  e di altri operatori qualificati, quali l'Agenzia regionale per la tecnologia e l'innovazione, l'associazione Giulia, le associazioni di categoria degli operatori della comunicazione, gli ordini dei giornalisti,  e altri soggetti con expertise consolidata sulle tematiche dell'osservatorio, con i quali costruire nuovi modelli di comunicazione rispettosi delle differenze  di genere e interventi di promozione delle pari opportunità. Per l'operatività dell'Osservatorio, la Regione Puglia ha destinato un budget triennale  pari a €360.000,00.









  •  

  •     FILMATI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun video allegato all'articolo




  •  

  •     DOCUMENTI ALLEGATI ALL'ARTICOLO

    Non Ŕ presente nessun allegato




  •  

  •     ARTICOLI ALLEGATI

    Non Ŕ presente nessun articolo allegato















commoncommoncommon