Spazio Sociale
Web Hosting
    HOME  |  CHI SIAMO  |  DOCUMENTI  |  FILMATI  |  GUIDA AI SERVIZI  |  CONTATTACI  
  •    CONCORSO FOTOGRAFICO

    scarica file
    Piero D'Argento
    Piero D’Argento, è nato a Conversano il 16 agosto del 1966. Svolge da oltre vent’anni attività di formazione, studio e ricerca per enti pubblici e privati ed organizzazioni del Terzo Settore, sui temi delle politiche sociali, sociosanitarie, facilitazione, promozione e sostegno dei processi di partecipazione. Coordina dal 2004 il Gruppo di assistenza tecnica alla programmazione sociale (Gaps) dell’Assessorato al welfare della Regione Puglia, piccola comunità professionale che accompagna l’attuazione della riforma del sistema di welfare in quella regione. Recentemente ha pubblicato La sussidiarietà nelle politiche sociali della Regione Puglia, nel volume Il valore aggiunto, curato da Gregorio Arena e Giuseppe Cotturri, edito da Carocci. E’ fotografo amatoriale.


    scarica file
    Michele Cannone
    Michele Cannone è nato a Cerignola il 29/8/1978. Da sempre appassionato di comunicazione, ha scoperto da circa due anni il fascino della vita da fotoamatore: zaino in spalla, andando in giro alla ricerca di ‘nuovi punti di vista’ interessanti. Vincitore del concorso “Passione Italia” che lo ha reso noto grazie alla copertina dell’edizione 2011 delle Pagine Bianche Seat per la provincia di Foggia con lo scatto “La luna e il cuppolone”. Secondo posto al concorso fotografico “San Ferdinando e….” organizzato dalla Associazione “Differentemente” con lo scatto “Il riposo dei grandi viaggiatori” Organizzatore della prima edizione del concorso fotografico nazionale “Fotocantico: Il cantico delle Creature”.


    scarica file
    Giovanni Marrozzini
    Giovanni Marrozzini è nato a Fermo nel 1971 inizia la sua carriera come fotografo nel 2003. Affronta tematiche sociali quali immigrazione, malaria, disagio mentale, hiv, modificazioni genitali femminili, autismo, cecità, microcredito, minoranze etniche. Ha lavorato in Italia, Zambia, Kenia, Tanzania, Etiopia, Angola, Camerun, Israele/Territori palestinesi, Argentina, Albania, realizzando tra l’altro molte mostre collettive ed individuali sia in Italia che all’estero. Ha organizzato workshop di fotoreportage in Italia ed all’estero ed ha pubblicato cinque libri: Falene, Monografia FIAF (2006), Eve, Damiani Editore (2006), Echi, Damiani Editore (2008), This day of Change, Kodansha Limited (2009), Mama, Miror Edizioni (2009). Al momento sta viaggiando con un camper per tutta Italia con il progetto ITAca (www.itaca.me), che si propone di realizzare uno spaccato della vita italiana l’anno del 150° anniversario dell’Unità del Paese.


    scarica file
    Gaetano Lo Porto
    Fotoreporter professionista dal 1984, con esperienza in diversi conflitti armati internazionali. Attualmente collaboratore stabile della Agenzia Giornalistica Fotografica AGF, Agenzia fotografica nazionale con sede in Roma, per la quale pubblica servizi e reportages su testate nazionali quali La Repubblica, Corriere della Sera, Il Venerdi, L'Espresso, L'Europeo, Famiglia Cristiana, Gente, Panorama, e altre testate. I principali settori di azione sono il sociale, l' attualità politica, l' ambiente, la cultura. Opera anche nel settore pubblicitario della moda. Socio senior della Associazione Italiana Fotografi Professionisti TAUVisual-Milano


    scarica file
    Elvira Zaccagnino
    Elvira Zaccagnino, 45 anni, ha trasformato la passione in libri e l'idea che sia possibile, anzi necessario, fare cultura al sud in opportunità di lavoro per sé e per altri. E' direttore della casa editrice "edizioni la meridiana", con sede a Molfetta. Realtà editoriale oggi ben riconosciuta nel panorama culturale nazionale e nata 24 anni fa da sogni e sfide che ancora oggi hanno ragion d'essere. Soprattutto nel mezzogiorno di un'Italia e di un’Europa che rendono questo nostro sud porta e frontiera del " mediterraneo", il luogo dove storia antica e futuro parlano linguaggi carichi di senso. Due figli. Esperienze di volontariato e formazione. Preferisce i colori dell'alba a quelli del tramonto. E l'autunno alla primavera.


    scarica file
    Erhan Ucar
    Erhan Uçar, è nato ad Istanbul nel 1963. Ha frequentato il Liceo Classico Fenerbahce ad Istanbul e la Facoltà di Lingue, Storia e Geografia (DTCF) presso l’Università di Ankara. Ha cominciato a fotografare fin da bambino, interrompendo poi l’attività fotografica per un lungo periodo per motivi di lavoro e ritornando scattare fotografie con l’avvento del digitale. Ha lavorato per la Fox TV Turchia per diverse organizzazioni sportive. Ha effettuato reportage naturalistici e per trasmissioni televisive. La sua forza artistica nasce dall'amore per la natura e per l’uomo. Al momento sta lavorando su tre progetti diversi e l’attività di free lance gli consente di vivere liberamente il suo concetto di fotografia. Fra il 2008 ed il 2011 ha partecipato a diverse mostre in Italia in Turchia. Al suo attivo anche diverse produzioni video ed importanti premi quali: - Comune di Istanbul-Türkiye/Büyük (“Istanbul Night”) nel 2009
    - 23 ° Concorso fotografico FIAF Piaggio Nazionale, Italia (“Boxe” e “Autunno”) nel 2010
    - Concorso Internazionale FIAP (“Mirror”, “Dream” e “Imagination”) nel 2010
    - 2° Concorso Fotografico Nazionale “Vespa” (“Una vespa in attesa di lei”) nel 2011
    - 2° Concorso Fotografico Nazionale “Tema Libero” (“Emine con i suoi pensieri” e “Amarezza e solitudine”)


    scarica file
    Giuseppe Lacertosa
    Bancario di professione; fotografo per passione; volontario per dedizione. Questo il breve ma intenso profilo di Giuseppe Lacertosa, nato a Matera il 25 agosto del 1955 ma residente a Foggia da 25 anni. Fin dalla giovane età appassionato di fotografia, ma soprattutto ama riempire gli spazi vuoti della sua vita familiare e lavorativa utilizzando un ‘obiettivo solidale’. Non a caso, da un decennio organizza ‘Fotografando... con obiettivo solidale’, un corso per insegnare le tecniche teoriche e pratiche di fotografia, con la collaborazione di fotografi professionisti di Foggia. Un’avventura che coinvolgendo amici, commercianti e tutti coloro che sono sensibili ai problemi di chi soffre, raccoglie fondi dalle sponsorizzazioni per inviarli ai bimbi poveri di Manila, ai terremotati di Umbria, Marche e Abruzzo, all'associazione ‘Francesca Rava anno 2010-terremoto Haiti’, amici di Raul Folerau-amici della lebbra. Dice che si sentirà realizzato quando riuscirà a fare tutto ciò integrando questo hobby ai diversamente abili


    scarica file
    Gianfranco Gesmundo
    Nato nel 1952 comincia a “giocare” con la sua prima fotocamera già all’età di 10 anni. Trasformerà da li a poco, il gioco in denuncia sociale dedicandosi alla fotografia di cronaca.
    È così che negli anni ’70 comprata la prima reflex importante, allestisce la sua prima camera oscura casalinga per avere l’immediata corrispondenza dallo scatto, alla stampa da divulgare. La magia della camera oscura, la trasformazione in immagini di semplici fasci di luce, fa scoprire il passaggio dalla realtà fotografata a quella immaginata ed è così che si dedica alla fotografia intesa come messaggio concettuale più che di cronaca.
    Partecipa ad importanti mostre in Italia e viene selezionato da Lanfranco Colombo, artefice della prima galleria al mondo dedicata esclusivamente alla fotografia nonché direttore dell’omonima rivista “il Diaframma”, ad una mostra che vede una sua opera in permanenza stabile nel museo di città del Messico. Mensionato nel catalogo bolaffi già dal 1978, ha avuto il suo studio presso il “laboratorio Artivisive” di Foggia, entrando nel mondo di altre discipline artistiche, e collaborando con numerosi artisti nella stesura di book e pubblicazioni. Dopo un periodo di "sonno" riprende a fotografare con le nuove tecnologie digitali, non perdendo lo sguardo verso le antiche alchimie fotografiche e concependo comunque la fotografia, sempre come opera manuale e artigianale.
































  •  
  • locandina Concorso











commoncommoncommon